Banner
Home GenWiki Zeitschrift Veranstaltungen Regional Datenbanken DigiBib DES Software Mailinglisten Forum Vereine Links Hilfen/FAQs
GEDBAS FOKO GOV OFBs Adressbücher Familienanzeigen Grabsteine Totenzettel Verlustlisten 1. WK Literatur Metasuche

Home > Banca dati > Pietre tombali

Deutsch English Francais Nederlands Česky Svenska Dansk Magyar Español Русский Polski Norsk
:: liste
 
cimiteri
Pfeil per stato federale
Pfeil per codice postale
Pfeil ebraico
Pfeil fuori dalla Germania
Pfeil dalle associazioni
Pfeil i/le più recenti
Pfeil Come mappa
nome  
tombe speciali
Link
Per saperne di più
 
:: statistica
 
:: cooperazione
 
contatto
FAQ (domande frequenti)
Login


Pietre tombali



Come tutto è iniziato...

Questo progetto pubblico e non commerciale di lapidi è stato lanciato nel 2007 da un piccolo gruppo di ricercatori genealogici e familiari come fonte secondaria informativa. L'occasione è stata un report su un quotidiano su lapidi rimosse dalle tombe, i cui giorni di sepoltura (di solito dopo 25 anni) erano scaduti. Stavamo cercando parenti interessati che volessero prendere possesso delle lapidi. In caso contrario, le pietre sarebbero state triturate e utilizzate come fondo stradale. Chiaramente come centro di ricerca genealogica non possiamo ottenere le pietre originali, ma almeno i dati familiari del defunto, scritti sulle pietre, possono essere salvati fotografandoli. Solo le generazioni future apprezzeranno questo lavoro, quando la maggior parte delle lapidi verrà eliminata dopo la scadenza del tempo di sepoltura nei cimiteri. I dati e la memoria del defunto resteranno conservati attraverso questo progetto.

Testimonianze della nostra cultura

Da un punto di vista storico-culturale, la raccolta di immagini lapidee non è insignificante; la documentazione consente un confronto tra i cambiamenti di stile delle lapidi. Le lapidi di oggi sono progettate in modo molto più semplice rispetto ai tempi passati e talvolta sono etichettate solo con il nome della famiglia, senza dati di vita più specifici delle persone singole.
Soprattutto nell'area metropolitana sono più diffusi i tipi di sepoltura privi di lapidi (sepoltura nel bosco, sepoltura in mare e sepoltura anonima). Attraverso il progetto è possibile quindi archiviare una parte della nostra attuale cultura di sepoltura per le generazioni future. Nel frattempo, il progetto lapide non è stato riconosciuto solo da genealogisti, storici locali e autori di cronache e libri di genealogia locali, ma viene spesso utilizzato anche dai familiari dei defunti, in località vicine e lontane. Tramite i feedback sappiamo che grazie a questo progetto è possibile ritrovare parenti perduti. Anche aziende di lavorazione del marmo, imprese di pompe funebri, amministrazioni e giardinieri cimiteriali apprezzano questa documentazione.

Abbiamo il permesso di farlo?

All'inizio del progetto ci siamo consultati sulla legalità della condivisione di immagini lapidee. Nel momento in cui viene installata una lapide viene resa pubblica, inoltre i dati delle persone decedute non sono espressamente coperti dalle norme sulla protezione dei dati personali. Tuttavia, per quanto riguarda i parenti in lutto, abbiamo deciso di rispettare il tradizionale anno di lutto. Pertanto, non mostriamo immagini lapidee di persone che sono morte nell'anno corrente o precedente.

Unisciti a noi!

I volontari fotografano tutte le lapidi che si trovano in un cimitero e conservano le iscrizioni in un database, nel rispetto delle normative del cimitero. La cooperazione in questo progetto non è legata all'affiliazione ad un'associazione, ti diamo il benvenuto! Ti preghiamo di informarti prima nella nostra casella informativa e contattare in seguito l'organizzazione del progetto o la direzione operativa del progetto.

:: indicazione